Il Tavoliere delle Puglie

I nostri uliveti si trovano nelle assolate campagne di Torremaggiore tra le dolci colline a nord del Tavoliere delle Puglie, delimitate e protette dal promontorio del Gargano e dai primi contrafforti dell’Appenino Dauno.
In questo territorio assai fertile e variegato l’ulivo ha trovato nei secoli la sua dimora ideale per il peculiare microclima e per la non comune capacità dei contadini locali di coltivarlo con competenza, tenacia e rispetto.

Pochi sanno che Torremaggiore conserva ancora le rovine della città di Fiorentino dove Federico II di Svevia, Stupor Mundi, visse i suoi ultimi giorni: “Se il Signore avesse conosciuto questa piana di Puglia, luce dei miei occhi…si sarebbe fermato a vivere qui” così disse il grande Federico a testimonianza del forte fascino che questa terra esercitò su di lui.

A Torremaggiore, nel ‘700, nacque e visse il Principe Raimondo De Sangro, personaggio eclettico e geniale, ideatore tra l’altro del Cristo Velato conservato nella Cappella San Severo a Napoli, la cui storia s’intreccia con quella dell’ulivo e del quale la città conserva ancora il bel Castello natio.

Carrello della spesa
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0
×

Ciao!

Contattaci qui per informazioni sui nostri prodotti e ordini effettuati

× Posso aiutarti?